Chi siamo

Siamo veri Italiani che credono in un’Europa unita e federale, composta da Stati sovrani ed autonomi che collaborino per la prosperità e la pace comune.

Un’ Italia ce un ‘Europa che possano competere nel futuro delle sfide globali, economiche e sociali.

Crediamo nella vera democrazia, quella che vede il popolo padrone della propria terra e dello Stato, che deve decidere e che va interpellato per ogni cambiamento proposto.

Vogliamo il sorteggio come strumento di massima democrazia, ogni ruolo, incarico e posizione sarà decisa, previo possesso dei requisiti di idoneità dei partecipanti, dal sorteggio che emetta tutti sullo stesso piano, senza caste e corruzione.

Vogliamo che l’impegno e il potere politico siano limitati per la durata massima di 10 anni per ogni carriera politica a qualsiasi livello.

Vogliamo essere liberi da qualsiasi attacco, influenza e condizionamento politico e militare che provenga dall’estero.

Vogliamo un’Italia e un’Europa neutrali ma forti e che si sappiano difendere da chi possa mettere in pericolo le sue terre e i suoi popoli.

Vogliamo un popolo che tenda ad una classe media diffusa il più possibile, con limiti di ricchezza e potere sia ai singoli individui e che alle aziende private e pubbliche, nessun monopolio nè oligopolio.

Vogliamo che ogni cittadino italiano abbia il diritto al lavoro, ad una vita dignitosa, a costruirsi una famiglia e a vivere felice.

Ogni cittadino e cittadina devono avere il dovere di servire la Patria, contribuire alla prosperità della famiglia, del suo popolo e del suo Paese.

Ognuno deve avere un ruolo sociale attivo se ne ha la possibilità fisica e psicologica.

Crediamo nelle nostre radici Italiane ed Europee, nella libertà, nel perseguimento dell’eccellenza e nel rispetto della legalità.

Non siamo di destra, non siamo di sinistra e soprattutto non siamo di centro, visto che si è sempre rivolto per interesse una volta a destra ed una volta a sinistra.

Crediamo che Fascismo e comunismo siano parte della nostra storia passata, da guardare con interesse per lo stiudio, ma da non rappresentare in alcun modo il nostro  modello per il

futuro dell’Italia.

Crediamo nella libertà di religione, ma in uno Stato totalmente laico che impedisca ogni culto religioso pubblico che sia in contrasto con la cultura, la civiltà e le tradizioni italiane.

Siamo cittadini liberi che hanno capito che non basta protestare,  bisogna cambiare. Non bisogna prendere applausi quando si promette, ma quando si è fatto bene.

Appoggeremo sempre e solo chi darà maggiori garanzie di seguire i punti del nostro Programma, le regole che fondano il nostro essere cittadini Italiani ed Europei.

Siamo ancora in grado di dare un grande contributo come Europa a tutto il mondo, non commettendo gli errori del passato, ma senza doverci vergognare di nulla, siamo un grande

popolo al servizio dell’umanità e della natura,  possiamo dimostrarlo in ogni momento.

Gli Stati nazionali sono le nostre tradizioni,  l’Europa federata e solidale è il nostro unico futuro, la nostra unica vera meta.

(EU) 29/12/2010

Lascia un commento